Skip to content

DI TRASFERIMENTI COATTI, QUASI DEPORTAZIONI

23 ottobre 2014

La lavastoviglie non c’è ancora, e neanche l’abbonamento in piscina.
Di contro non ci sono più le Gatte.
Hanno subìto un trasferimento coatto al Paesello a casa dei miei genitori. Ne pago svariati graffi sul corpo, senso di colpa più graffiante dei graffi, la mancanza dei loro salti, lotte, miagolii.
Mi consolo e mi giustifico blaterando ad alta voce delle difficoltà, impossibilità, finalmente spazi aperti e vita da gatte.
Dopo 4 giorni senza mangiare nè bere nè uscire allo scoperto, mia madre mi informa che oggi Dakota è uscita dal suo nascondiglio e con tutto il coraggio di cui è capace è salita sul divano, si è fatta un pisolino, e poi è uscita in giardino, facendo amicizia con i gatti del vicinato.
Ciò mi rincuora, allevia il senso di colpa, ma non la mancanza.
Piccole sataniche palle di pelo.

Ancora non riesco a pulire gli angoli di casa che erano loro. Rimangono rimasugli di crocchette nella ciotola, le loro zampate sui sanitari. Ma pulirò anche questi ricordi.

In giornate così fredde e sgombre da nuvole, non bisognerebbe essere soli.

3 commenti leave one →
  1. 23 ottobre 2014 10:52

    😦

  2. 23 ottobre 2014 13:50

    Ribadisco 😦
    Se poi penso che Luigi era arrivata praticamente assieme a me (ed al francese folle…)

    —Alex

  3. 28 ottobre 2014 18:03

    😦 nooooo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: