Skip to content

DEL TRADIMENTO E DELLA RESPONSABILITA’

29 giugno 2013

Dove inizia e dove finisce la responsabilità in una coppia e nel tradimento?

Ovvero: se tu mi cerchi, se usciamo, se mangiamo fuori, chiacchieriamo e finiamo a letto insieme, procurandoci vicendevolmente una buona dose di piacere, se la cosa si ripete due, tre volte, se mi chiami prima di renderti irraggiungibile per salutarmi e dirmi che ti farai sentire tu, se io so che sei fidanzato e che convivi, se la cosa non mi tange personalmente perchè non mi interessa avere la tua esclusiva, mi chiedo:

quale responsabilità ho IO verso LEI?

 

11 commenti leave one →
  1. (al_nick_ci_penserò!) permalink
    29 giugno 2013 13:09

    Credo che le responsabilità maggiori le abbiamo verso noi stessi.
    Credo anche che avere una relazione con una persona impegnata vada considerata caso per caso.
    Personalmente mi è capitato di uscire con un uomo sposato; o meglio: della sua vita privata non mi era dato sapere, ma già da questa risposta era tacito che fosse impegnato. Ma sono stata egoista fino in fondo: lui non aveva anelli al dito e quando era con me non si metteva a parlare di lei, nè tanto meno venivo in qualche modo coinvolta nella sua storia (per es. assistendo a telefonate tra loro.). E’ stato facile per me, perchè non ho mai pensato di desiderare niente di più da lui, nè tanto mano conoscevo lei.
    Mi è poi capitato di uscire con un altro uomo, sposato anche lui, e questa volta non sono andata molto oltre: conoscevo il nome della moglie, l’avevo visto in foto, lui me ne parlava, mi diceva cosa è che non andava tra loro, aveva la fede al dito, si sentivano spesso al telefono in mia presenza e al telefono lui era carino, disponibile e… bugiardo e falso. Avrebbe voluto una relazione parallela con me. Certo come no?! Gli ho detto “ciao e arrivederci!” e questo perchè ero arrivata ad un punto in cui avevo iniziato a pensare che da un uomo voglio una relazione onesta e vera, in cui non mi sminuisco.
    Domandi che responsabilità tu abbia nei confronti della compagna di lui, credo che dipenda da quanto tu ti faccia coinvolgere in questa relazione e nella relazione tra loro.

    • mantiduzza permalink*
      29 giugno 2013 14:17

      Esatto, la penso anche io come te. Egoisticamente prendo il buono che c’è e lascio ad altri (a lui e alla sua coscienza) il compito di dipanarsi in eventuali sensi di colpa. Non la conosco, non la conoscerò, lui non me ne parla e a me non interessa sapere.

      La mia domanda però, a cui parzialmente mi sono già risposta, prende in considerazione la lealtà femminile (esiste?), i principi morali, i doveri di onestà verso l’Altro generalizzato. In tal senso, credo, di responsabilità ne ho da vendere, e la sto disattendendo.

      • (al_nick_ci_penserò!) permalink
        29 giugno 2013 14:32

        Bè! Io penso che tradire non sia una cosa bella e visto ti stai ponendo la questione, mi pare è ciò che pensi anche tu..
        Esiste la lealtà femminile? Ti direi di si se pensassi che a tradire sono solamente gli uomini e che quindi, sarebbe opportuno, che le donne si coalizzassero tra loro per evitare di andare con gli uomini impegnati, ponendo dunque fine ai tradimenti; ma credo che il tradimento non abbia sesso.
        Se non ti fa stare bene questa situazione perchè percepisci di star disattendendo dei tuoi ideali, dovresti smettere; per me fu così con il secondo uomo sposato: anche se avrebbe lui tradito la moglie, per me, dal mio punto di vista stava tradendo “una fede”, una promessa d’amore ed io non volevo essere complice (la prima esperienza fu diversa, in fondo ufficialmente non sapevo e difatti solo anni dopo sono venuta a sapere che ai tempi era già impegnato).

  2. 29 giugno 2013 18:24

    Nessuna, che domande!

    —Alex

    PS= se fossi tu invece a cercarlo, stuzzicar lo etc. allora la cosa potrebbe essere diversa ma in ogni caso non certo esclusiva perché se lui non riesce a mantenersi fedele non è certo colpa tua

    • mantiduzza permalink*
      29 giugno 2013 18:47

      Mi piace molto questa tua completa assoluzione.

      • 29 giugno 2013 18:54

        stai attenta a non farti male, però…

  3. valeriascrive permalink
    30 giugno 2013 22:36

    devi evitare di innamorarti, altrimenti ti potresti fare molto male.
    Lui, 9 su 10, torna da lei sempre.
    essere “l’altra” e’ faticoso.
    sei sempre la seconda.

    detto questo, enjoy.

  4. Flavio permalink
    30 giugno 2013 23:58

    Nessuna responsabilità. D’altronde, se tu fossi fidanzata e il tuo ragazzo ti tradisse, cercando un’altra ragazza, vedendola e tornando da te, dopo averla salutata dicendole che si farà risentire lui, lei non avrebbe nessuna responsabilità.

  5. mantiduzza permalink*
    1 luglio 2013 07:52

    Mi fa piacere leggere che la pensiamo tutti nello stesso modo 🙂

  6. 1 luglio 2013 08:38

    Arrivo tardi, ma concordo, visto che non hai nessun rapporto con lei, nessuna responsabilità.

  7. 2 luglio 2013 15:05

    Arrivo tardi anche io, comunque 🙂
    Anche io credo che tu non abbia responsabilità verso di lei, dal momento che non la conosci. Solanto, come dicevano altri, verso te stessa, nel capire fino a quando questa situazione ti senti di “indossarla” volentieri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: