Vai al contenuto

DEI PRIMI 10 GIORNI DEL 2013: COME AMMETTERE DI AVERE DEI PROBLEMI

10 gennaio 2013

Ovvero: ci sarà un motivo per cui questo blog si chiama NON MI LAMENTO MAI.
Si tratta di sarcasmo.

Il primo gennaio una febbre a 39 mi ha steso per quattro giorni. Letto divano dolori lacrime e paracetamolo.
Oggi, dopo 2 mesi di tosse, un ciclo di antibiotici, un ricovero notturno per addominalgia acuta, svariate tachipirine, 2 rx torace, esami ematici, echipiùnehapiùnemetta, il mio medico di base, santuomo che è stato in ferie fino all’altro ieri, ha finalmente dato una diagnosi al mio malestare: pericardite.
Sarà vero? Non lo sarà? Non m’importa, spero che la terapia di antibiotici e cortisonici funzioni, che ce ne ho pieni i coglioni, diciamocelo.

Continuiamo con questo 2013 dicendo che la depressione post-erasmus non mi molla. Non rido, non mi diverto, sono scoglionata, stra-scoglionata, tris-scoglionata. Mi impegno, un po’, ma senza risultati. Mi chiedo come si faccia ad uscire dalla voglia di rifare le valigie ed andarsene, andarsene. Andarsene. Questo freddo, questa nebbia, questa tristezza.

Passiamo alla fase “nonpasseròmaiquestesame”? No, non passiamoci.

Passiamo alla fase “sonopureunpo’depressaperlafinediquestastoriaincuicredevo”? No, non passiamoci.

Ma si, dai, il 2013 sta iniziando bene.
Oh, si.

16 commenti leave one →
  1. 10 gennaio 2013 23:41

    Il tuo medico di base ti ha diagnosticato una pericardite senza un elettrocardiogramma?!?!

  2. mantiduzza permalink*
    10 gennaio 2013 23:49

    oh, l’ecg c’era pure, ma con ritmo sinusale.
    d’altro canto sembra che la pericardite possa non dare segni ecgrafici degni di nota.
    la sua diagnosi è stata fatta da confronto tra le 2 lastre in cui, effettivamente, l’ombra cardiaca ha uno scostamento in termini di larghezza di circa 2 cm + leucocitosi + febbre + la descrizione dell’algia.

  3. 10 gennaio 2013 23:56

    Io non sono un medico ne un infermiere, ma con un versamento pericardico di 2 centimetri e abbastanza opaco da essere evidente da una rx, dopo mesi di sintomi e la resistenza al primo giro di antibiotici, io chiederei una pericardiocentesi, se non altro per vedere che tipo di essudato c’è. Se poi è virale ci fai un tubo con gli antibiotici.

  4. mantiduzza permalink*
    11 gennaio 2013 00:04

    oh, io non chiedo proprio niente. il mio pericardio lotta e vive insieme a noi.
    (la seconda rx dà un quadro migliore della prima, i sintomi sono in miglioramento, la febbre è già sparita autonomamente…)

  5. 11 gennaio 2013 01:09

    Ciao Manti, mi spiace.
    Diciamo che iniziando così male di sicuro ci saranno un sacco di miglioramenti.
    Per la fine delle cose in cui si credeva è proprio brutto. Io pure non vedo l’ora di trovarne altre in cui credere moltissimo, di cose in generale.
    Notte 🙂

    • mantiduzza permalink*
      11 gennaio 2013 10:34

      In questo periodo di nebbia e di scoglionamento il mio totem da raggiungere è: laurearsi e poi fare le valigie, alla ricerca di un posto con a)un lavoro b)un angolino per me.

  6. 11 gennaio 2013 10:51

    Dai, non può che migliorare!

    —Alex

    • mantiduzza permalink*
      11 gennaio 2013 11:06

      O muoio o miglioro.

      • 11 gennaio 2013 11:14

        Dai, a breve ti sentirai meglio.
        Fosse altro per il cortisone.. 😉

        (peccato non abbia effetto anche sulla saudade…)

  7. ondalunga permalink
    13 gennaio 2013 16:05

    mi spiace mantiduzza, per la salute ho pochi consigli. per il post erasmus sì. ci sono passata anche io, ti assicuro che mai ti passerà lo scoglionamento post erasmus, però ti lascerà la forza di prendere decisioni coraggiose. Ti lascerà amici ovunque nel mondo. Ti farà cancellare amici presunti tali e tagliare storie vecchie. Ti farai nuovi amici, incontrerai persone diverse. Tu sarai diversa.
    Ma diciamolo sarai sempre e comunque più cool di chi l’erasmus non fa. ( E poi vuoi mettere quando si raccontano le avventure erasmiane alle cene?)

    • mantiduzza permalink*
      13 gennaio 2013 23:12

      e gli amici sparsi allovertheworld? e gli amici alloverbrazil?

      • ondalunga permalink
        16 gennaio 2013 15:26

        rimangono! io sono andata a matrimoni ovunque in europa…..

  8. 13 gennaio 2013 21:44

    Oh, approdo qui giusto per lo stadio “valle di lacrime”.
    Sul pericardio non ho titolo per esprimermi. Sull’Erasmus – è un’esperienza che porta a tua conoscenza il fatto che il tuo futuro potrebbe essere altrove.
    Ti sembra poco?

  9. 14 gennaio 2013 12:14

    Bè, ma come stai, guarisci?
    Per il post-erasmus immagino sia molto brutto (immagino ma non è vero, probabilemnte non lo so e basta), però meglio passare per il post che non passare affatto per l’Erasmus. Al corso d’inglese parlavo con un ragazzo avvocato sposato con bimbi che dice di rimpiangere ancora il non averlo fatto.

  10. 15 gennaio 2013 00:16

    guarisci presto!e in bocca al lupo per tutto!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: