Skip to content

DELLA MIA VITA CASALINGA E DISOCCUPATA

26 agosto 2010

Spero che queste prossime due settimane passino davvero in fretta, perchè mi sto già cominciando ad annoiare.
So che son passati solo 5 giorni dal mio rientro a Bologna, ma la vita da nullafacente non fa per me.
Che poi, starei anche studiando, non è che sia qua proprio a girarmi i pollici.

Stanotte alle 2 ero nel letto con gli occhi spalancati.
Il mio rimanere in casa a studiare e far passare il tempo non mi stanca abbastanza.
Nulla come una piena giornata lavorativa ti prepara per una notte di sonno incorrotto.
Ho palleggiato con il cuscino, ho fatto due capriole sul letto, ho cercato la posizione più comoda (lontano dal fascio di luce che entra dalla strada e illumina parte del mio letto, e vicino all’aria mossa dal ventilatore), mi son girata venti volte utilizzando tutto lo spazio di un letto matrimoniale e ho cominciato a fantasticare, come quando 10 anni fa, per prendere sonno, immaginavo i dialoghi (che non ci sarebbero mai stati) fra me e Carlo, me e Andrea, me e Emanuele, me e Angelo…insomma, ogni mese c’erano nuovi dialoghi da inventare.
Dunque ieri sera, come una sedicenne attempata, mi son messa a fantasticare sulla mia futura (forse) casa, sull’arredamento, sulla sistemazione dei quadri, sul colore delle tende. Sul rapporto che ci sarà con i miei nonni, che saranno (forse) i miei vicini del piano di sotto; sull’evolversi della storia con Shirley, che dovrà in qualche modo prendere una strada un po’ più netta di quella che ha percorso in questi mesi, di come sarà (nel caso) tornare a frequentare l’università, di come dovrò gestirmi il budget (ansia), di quale potranno essere i modi per metter via un po’ di soldi ecceteraecceteraeccetera.
Il tutto senza volermi ricordare che prima di fare tutti questi bei pensieri e sogni di gloria, è necessario che io passi un test a numero chiuso, e che forse sarebbe bene, alle 2.34 di pomeriggio di oggi cioè adesso, che io mi togliessi questa maschera all’argilla che mi fa la faccia rugosa come una tartaruga (la noia mi porta a prendermi cura del mio corpo, sto messa proprio male) e mi mettessi a studiare.

Bon. Alla fine mi sono addormentata.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: