Skip to content

LE TRAME DEL DIETRO LE QUINTE

7 giugno 2010

Son stata a Parigi. Quattro giorni. Con Shirley.
Due giorni e mezzo senza quasi rivolgerci parola, poi lo scazzo chiarificatore durato 5 ore, e di nuovo amore fu.

Vabbeh.
Rieccomi a Bologna, un caldo fottutissimo e afoso mi ha accolta, a me e al mio eritema parigino.
Vabbeh.

Ho mille cose da pensare.
Mille cose da fare.
L’ansia strisciante prova a farsi breccia nel mio stomaco, ma la tengo a bada. Per ora.
Mi rassicuro ricordando come in periodi ben più difficili di questo io ce l’abbia fatta egregiamente ad affrontare tutto, perchè non dovrei farcela adesso?
Quindi, una cosa alla volta.
Una.Cosa.Alla.Volta.

Lista delle priorità alla mano.
Dovrei farmi un diagramma di Gantt.

Sto lavorando bene, alla MegaCasaFarmaceutica.
Cercando di sorridere molto, nonostante la filosofia del CAZZOMENE mi sia ormai entrata nelle viscere.
Ma non si deve vedere. Nessuno deve rendersene conto.
Non deve essere palese che sto tramando qualcosa, mefistotelica inside.

Perchè sto tramando qualcosa, qualcosa di piuttosto rivoluzionario e rischioso.
Ma ne parlerò a tempo debito, se tutto va come deve andare.
Intanto cito una delle fonti per questi mie pensieri, lei forse non lo sa, ma leggendo il suo blog sto capendo davvero cosa non mi interessa, cosa non voglio dalla mia vita. E quindi, Sylvie, blogger sconosciuta, donna dalle mille risorse, tanto coraggiosa da guardarsi dentro e attorno per capire cosa c’è che non va, grazie.

5 commenti leave one →
  1. b.a. permalink
    8 giugno 2010 12:13

    ma Parigi non era la città più romantica di tutte?
    com’è che vi siete imbronciati?

  2. 8 giugno 2010 13:59

    🙂 Sylvie ormai è anche per me una maestra di vita!!!

  3. Any permalink
    8 giugno 2010 17:33

    l’importante è che si trami! finchè c’è trama c’è speranza

  4. 8 giugno 2010 18:11

    Sylvie sta diventando la guru di tutte noi, donne scazzate con la voglia di rivincita dentro.
    Vai Mantiduzza, il CAZZOMENE rules!!!!

  5. kalesa permalink
    9 giugno 2010 23:17

    Cactus! Anch’io devo adottare la strategia del sorridere e del CAZZOMENE! Io che sono sempre incacchiata e in ansia per ogni foglia che si sposta in ufficio. Si, si, si.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: