Skip to content

BUON NATALE (POST LAMENTEVOLE)

23 dicembre 2009

Scrivo dal lavoro a 36 minuti dalla disoccupazione. Ma si, cazzomene?, nel corridoio son già scappati tutti, in ferie. Sono quasi l’ultima rimasta, insieme al SuperCapoMussoliniano.
Come va?
Dimmerda, grazie.

Ah, peraltramente, sto piangendo e tirando su col naso. Non ho neppure i fazzoletti.
Fuori fa buio. E qua dentro un caldo soffocante.
Sarà che a respirare io proprio non riesco, oggi.

Qualsiasi cosa penso mi fa venire l’ansia.

L’università, quella cosa inutile che doveva terminare entro Marzo, per cui avevo scelto un relatore di tesi che avesse a cuore il mio discorso “lavoro, ho poco tempo, una media infame, non mi interessa scrivere la ricerca del secolo, l’unica cosa che mi interessa è laurearmi in FRETTA“. Tale prof., da oggi chiamato l’Italoamerregano, ieri mi ha detto che dovrò analizzare circa 2500 files e da ogni file estrapolare 36 dati utili per la “nostra” ricerca. Pensando che fosse una cosa da pazzi ma fattibile, mettendo in conto un esaurimento nervoso, son tornata a casa e in quattro e dico 4 e dico Q.U.A.T.T.R.O ore ho inserito i dati di 30 files. 30. TRENTA. su 2500.
Pianto isterico con sottofondo di nonmilaureeròmai iomollotutto chicazzomelofafare maalloranonhacapitoniente muoribastardo iomisparo nonmilaureeròmai.
A Marzo, a questo punto, è ben improbabile che io riesca a laurearmi. La cosa in sè non mi crea neppure troppo disturbo se non fosse per i 1200€ (MILLEDUECENTO EURO) che dovrò sborsare per non essermi laureata in corso.

Lavoro. Sono disoccupata, come dicevo, da oggi pomeriggio (tra 28 minuti) fino al 14 gennaio.
Fantastico!
Peraltro mi è appena arrivato lo stipendio di dicembre, siori e siore, sbalorditevi alla cifra fantasmagorica: 389 € (TRECENTOTTANTANOVE EURO). Ho chiesto spiegazioni e, oltre al fatto che gli ultimi 7 giorni di questo mese io non son dipendente, ci sono anche 500 € (CINQUECENTO EURO) circa che mi vengono trattenuti per una serie imprecisata di tasse che etcetc (non vi tedio oltre).
Questo senza valutare il fatto che il mese di gennaio lavorerò solo 2 settimane, quindi stipendio a metà.
Ma bene. Tanto ci sono i viali.
Il culatello di cui si parlava qualche post fa magari sotto Natale funziona.

Casa. La mia coinquilina, tanto bella e tanto onesta pare agli occhi miei quand’ella ALTRUI saluta, sta, secondo i miei canoni della convivenza civile, esagerando su più fronti. A parte che ha dato le chiavi di casa al suo ex-moroso che non è più ex ma io non sapevo che non fosse più ex e mi sono trovata in casa l’ex-non-più-ex prendendomi uno spavento stile oddiolavuoleuccidere, a parte questo, si è presa la briga di invitare il suddetto ex-non-più-ex a soggiornare da noi per I MESI che lavorerà a Bologna e in cui non avrà ancora trovato casa [lui essere di Roma, lui stare trasferendo a Bologna, NdM]. Il tutto senza chiedere a me (scusa se esisto) se la cosa mi fa piacere/mi va bene/mi molesta/mi fa venire l’eritema/mi eccita/mi fa venire la diarrea. Nel caso me l’avesse chiesto avrei risposto che mi fa venire l’eritema, ma dato che la domanda non è stata posta io non rispondo e dico solo con una faccia d’angelo appena caduta dal cielo:
oh, che notizia fan-ta-sssssss-ti-caaaaaa: divideremo le spese in 3!!
e penso: fottiti.

E poi, siccome è NataleèNatalesipuòfaredipiùùùùùùùùù… devo andare a casa, tra 17 minuti, quando sarò disoccupata, e preparare le valigie per 10 giorni che comprendano cose per la festa (u-u-u che sballo!), materiale per arrampicare, materiale per sciare, libri e mac per scrivere la tesi, regali. E poi domani svegliarmi ore 7.00 e cominciare un tourdeforce che terminerà più o meno il 2 gennaio.

Avevo in mente tutt’altro post per augurarvi delle feste spassose tipo fumetto comico, tipo tiriamo le fila di questo 2009, facciamo i progetti per il 2010 con i buoni propositi e tutte le frasine dolsciui dolsciui, vi avrei anche potuto scrivere un paio di ricette che ho ghermito con orecchio fino da una conversazione tra due colleghe che parlavano dei pranzi del Santissimo Giorno della Millenovecentosettantaseiesima Rinascita di Nostro Signore Gesù Cristo Sia Lodato Gesù Cristo e Pure il Bue e l’Asinello, ma no, vamolà un bel post di quelli da post-suicidio immediato, da fustigazione e tagliamento (non il fiume) di palle.
Ma non potete dire che non vi avessi avvertito. C’era scritto pure nel titolo.

E poi io al Santissimo Giorno della Millenovecentosettantaseiesima Rinascita di Nostro Signore Gesù Cristo Sia Lodato Gesù Cristo e Pure il Bue e l’Asinello neanche ci credo, tsè.

8 commenti leave one →
  1. 23 dicembre 2009 20:34

    sì, il primo commento!!! sei sempre la solita travagliata….speravo di trovare buone notizie..dài fai un bel respiro e fragatene!! Pensa al Natale e ai tuoi affetti!!! Un bacio appassionato eheheheh

  2. 23 dicembre 2009 23:22

    Newyo’ non so se sei tu che capiti di qua solo in periodi bui per caso o perchè qua è sempre un periodo buio…
    andrò in analisi…
    😉

  3. 24 dicembre 2009 11:08

    non servono analisi….specialmente ad una come te!!ciao e ancora auguri

  4. verduzzella permalink
    24 dicembre 2009 12:19

    mia incantevole creatura, continuo a sostenere che l’ironia è colei che ci salverà. da tutto. dai trecento euri, dal culatello sui viali, dalla pioggia di duomi di milano che cadranno copiosi mentre il nano cercherà la fuga (avevoscritto fuga con la I, forse non era nemmeno un lapsus) sull’arca, dai bobos de l’ame…

    niente auguri sdolcinat, ma…resistere, sempre e comunque!

    un bacio grande grande

  5. leucosia permalink
    24 dicembre 2009 16:20

    cmq vada il mondo, buon natale mantidù!

  6. mantiduzza permalink*
    24 dicembre 2009 17:26

    Verdina! Leuco! Newyò!
    🙂
    buone vacanzelle 🙂

  7. 24 dicembre 2009 18:32

    oh…mica mi cadi sulle lacrime così ehhh…resistere e guardare avanti..il sol dell’avvenire :))
    buon natale, mantiduzza..lascia perdere le cose negative, che tanto ci sono e non si può far niente.pensa alle cose belle che hai e tira dritto..
    ti abbraccio

  8. 24 dicembre 2009 19:30

    Riesci sempre a farmi ridere. Soprattutto quando sei di malumore. Lamentati pure, è un post che ti farà ridere tra qualche mese, e che ti ricorderà quanta forza c’è in te e di cosa sei capace!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: