Skip to content

STORIELLE FACETE – NIENTE DI SERIO

15 dicembre 2009

Forse qualcuno sa, forse qualcuno no.
Questo è il secondo anno in cui gioco al giuoco della palla al volo in una squadra amatoriale di Boulagna. Non ne parlo mai perchè non è niente di serio, ci si allena, poco, si gioca, male, ci si diverte, talvolta. E’ una sotto.sotto.sotto attività della mia vita attuale. Un riempi tempo. Uno sfoga nervi.
Benebene, il giuoco della palla al volo, ancora una volta, mi ha portato a conoscere belle persone, passare dei bei momenti, svagarmi, tenermi in forma et bla et bla et bla.
Ma forse, e dico forse, è arrivata l’ora di smettere. Di appendere le ginocchiere al muro. O meglio ancora, dato che poi puntualmente le ginocchiere dal muro le stacco per reindossarle, sarebbe meglio gettarle proprio via nell’indifferenziata.
Che a mio avviso, il giuoco della palla al volo, deve essere, appunto, giuoco, e non portatore sano di stress, incazzature, nervosismo, incomprensioni. Insomma, parlando chiaro chiaro dente al dente e chi la fa l’aspetti, come si suol dir, a me stare in panchina non me garba proprio per un cazzo (e scusate il francesismo, sapete, son toVnata da PaVigi pVopVio la scoVsa settimana…).
Hindi percui.
Non so non so. Sarà l’incazzatura del momento, sarà la panchina ancora calda (dalle mie chiappe), sarà che io il giuoco della palla al volo, fondamentalmente, lo amo, nonostante tutto, ma stasera mi verrebbe proprio da prendere tutto e dire “sai che? fanculo”.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: