Skip to content

INVIDIA

11 febbraio 2008

2074800606_18c6094ed2.jpg

Cioè, dico io, lo so che l’invidia l’è una bruta bestia, come si dice da noi in Magozia, ma ditemi un po’ se secondo voi è giusto che uno (io) vada in biblioteca e incontri la ragazza che durante l’ultimo esame (quello del 25) era seduta di fianco a lui (me) e scriveva come un ossesso.

Hey, ciao, allora?
Ciao, bene, bene, tu?
Hai visto che ci sono fuori i risultati? A te come è andato?
A beh, benebene, l’ho passato, 25. E tu?
Benissimo! 30!

Maporcpupazcaz@#«¡!!##°§§putmaporcazz°°#

Ti sembra il caso di sbattermi in faccia il tuo trenta???
Allora tutto il viaggio in bici su Bolognina tornando a casa autoconvincendomi che

SONOBRAVASONOBRAVASONOBRAVASONOBRAVA
ECOSAIMPORTANOIVOTI
EPOISTUDIOLAVOROMIMANTENGO
SONOBRAVASONOBRAVASONOBRAVASONOBRAVA
CLAPCLAPCLAPCLAP

A volte è proprio difficile, a volte invece così facile e naturale, a volte insopportabile. A volte penso che cosa importa se BlueEyes si trasferisce a Bergùm o Roma o Milano, e cosa importa se sono qua da sola, e cosa importa se devo farmi un culo così (perchè di culo così trattasi) per avere soldi e energia per mantenermi e studiare, alla fine la soddisfazione è sufficiente a farne valere la pena.
A volte invece penso che no, sia solo un’inutile perdita di tempo.
Per non cadere nella spirale del noncelafaròmai devo giornalmente, ogni ora, ogni minuto, sussurrarmi che invece si, ne vale la pena, sono brava e ce la faccio. Che al momento tutto ciò che mi sono prefissa l’ho sempre raggiunto e che sono forte. E che non importa se c’è chi è più bravo di me in qualche esame (maledetto trenta), non servono mele avvelenate, perchè ho tutto ciò di cui ho bisogno, e anche di più. Ma è davvero dura.

14 commenti leave one →
  1. Elena permalink
    11 febbraio 2008 21:00

    Una parolina piccola piccola che non ha valore se tu non glielo dai.
    BRAVA.
    Sei brava quando dici le cose come stanno, e dicendole le affronti. Sei brava quando senti anche se sentire fa male.
    Quello che succede all’esterno è solo la manifestazione di quanto tu sia brava e grande dentro di te.
    Non è così importante il voto che hai preso quanto il coraggio che quel voto ti mette davanti agli occhi e al cuore.
    Sei brava quando scegli di prenderti cura di te e di andare avanti, nonostante tutto.
    Io lo vedo che sei brava, e mi dà gioia tutto questo lavoro che stai facendo.
    Stai diventando grande e questo è il miglior regalo che puoi fare a te stessa e a me.
    Vai avanti…

  2. 11 febbraio 2008 21:06

    quando studiavo all’univesità passavo giornate intere sui libri e non mi sfuggiva una virgola.
    Ma sono stati pochi i 30 rispetto a quanto ho studiato, alle volte che sono stata bocciata, alle volte che persone che studiavano un terzi di quello che studiavo io prendevano 30 magari con la lode.
    Io sono felice uguale.
    Non è un numero che può caratterizzarci o classificarci.
    E’ quello che facciamo/faremo ogni giorno 🙂

  3. 12 febbraio 2008 01:18

    non sei brava sei bravissima, un giorno ti guarderai indietro, guarderai oggi e riderai…

  4. 12 febbraio 2008 09:57

    Bestiolina, però….non può essere un 30 a buttarti giù. Non sei un numero, nessuno è un numero.
    Se ha preso 30 significa che avrà scritto più di te, o con più proprietà di linguaggio, che so io.
    Lei non è migliore di te.
    Lei ha fatto un esame migliore del tuo, è diverso.
    Magari lei non sa farsi un caffè, o non andrebbe mai via di casa, o non resisterebbe un secondo con la coinqui, che ne sai tu?
    Nessuno è più bravo di un altro e questo tipo di invidia non va bene, è cattiva, e ti fa male al cuore.
    Vai oltre queste cose, o tutto diventerà immensamente più difficile.
    Sei una brava e bella persona.
    Alza il mento e tira innanzi.
    Tvb,
    cate

  5. verypipuffa permalink
    12 febbraio 2008 10:36

    Ci sarà sempre qualcuno più bravo di te, nella vita, l’importante è fare del proprio meglio con quello che si ha a disposizione, testa, tempo e tutto quanto. E’ vero che in questi casi bisogna sempre tendere a fare come quelli più bravi, ma pensa a quanti studenti che non si devono mantenere, quindi con un sacco di tempo più di te per prepararsi, pagherebbero per un 25!

  6. mantiduzza permalink*
    12 febbraio 2008 11:26

    ragassuolle, lo so, lo so…
    e infatti mica metto in dubbio tutto quanto di me per uno stupido voto (e meno male che c’è! perchè chissà quanti altri esami invece andranno peeeeeggio)…
    era solo così, uno sfoghetto acido da strega cattiva…!
    sto bene e conscia delle mie infinite capacità (uahuahuahuha)

    @elena: ma ci conosciamo, magari sei una mia amica in carne ed ossa??

  7. Elena permalink
    12 febbraio 2008 11:31

    Non ci conosciamo.

    Però non cambia nulla.

  8. mantiduzza permalink*
    12 febbraio 2008 11:40

    @elena: pensavo di si, dal tuo modo di scrivere. Comunque sia, grazie davvero 🙂

  9. 12 febbraio 2008 11:47

    Un piccolo pensierino: costruire da sé, cosí, il proprio futuro é cosa dura, ma allora scoprirai quanto il “brava” di oggi varrá immensamente di piú. 😀

  10. 12 febbraio 2008 13:51

    la leggenda del trenta ad un esame è ormai superata…25 o 30 non farà alcuna differenza nel mondo del lavoro sempre che si trovi un lavoro….focalizzarei allora la mia riflessione sui sacrifici che stai affrontando ora…ecco, ora ti sembrerà tutto nero ma un giorno sarai orgogliosa di te stessa per aver superato tanti problemi e momenti difficili con le tue sole forze e tutto ciò ti darà una grande forza interiore specialmente nell’educazione dei figli che avrai….quasi quasi mi commuovo

  11. mantiduzza permalink*
    12 febbraio 2008 14:45

    @newyò: non commuoverti, ti prego…!
    grazie per l’incoraggiamento e ti inviterò alla festa di compleanno dei miei figliuoli, allora!! tra un po’ di anni, però!

  12. 12 febbraio 2008 17:53

    ci sarò…dal cielo

  13. mantiduzza permalink*
    12 febbraio 2008 18:25

    oh, che esagerato!
    mica aspetterò vent’anni a fare eventuali figli!
    in che decina sei?? (se si può chiedere)

  14. 18 febbraio 2008 12:46

    forza tieni duro! Fregatene del voto….quasi nessuno guarda pìù il voto di laurea! Sei brava perchè lavorando dai anche gli esami…non c’hai mammina che ti prepare la pappa tutti i giorni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: