Skip to content

WEEK END -a posteriori-

11 giugno 2007

Sabato un po’ teso. Pomeriggio a discutere di noi, di come incastrarci bene tra le abitudini nostre ataviche e dell’altro, sconosciute. A parlarci da almeno 3 metri sotto i portici di quella piazza, e che ad un certo punto non riuscivo neppure più a fissare i suoi occhi. Troppo blu, troppo scuri, troppi quei tre metri. Poi ci si è riavvicinati, con la strada che obbligava l’autobus a continui scossoni e i continui scossoni che ci spingevano uno contro l’altro. Ci siamo addormentati senza cena, sazi forse di qualcos’altro, e poi a mezzanotte svegli entrambi -io occhi sbarrati lui occhi semichiusi- a ridere, e un po’ piangere -io- e riaddormentarsi con lo stomaco che urlava di fame vera fame di pasta al pesto, pomodori e insalata.

Domenica sveglia (occhi blu in occhi normali -i miei-) abbiamo perso tempo a riavvicinarci un po’ dopo i sogni, poi preparati verso il mare, tanti chilometri tanti, mare sole sale, sale che brucia, e anche il sole. Addormentati in spiaggia per il poco sonno della notte, ustionati dal sole che complice il vento non si è fatto sentire se non a sera quando tutta la pelle ha cominciato a urlare. Fare i conti con i centesimi che siamo poveri a zero euri, entrambi in attesa dell’accredito stipendi. E il ritorno che non finiva più non finiva più, tutto curve curve curve, che ancora sarei saltata giù dalla macchina in corsa, e meno male che siamo arrivati al Paesino-ino, abbiamo incontrato i nostri amici, si è mangiato parlato mangiato riso mangiato sorriso. E poi a casa di corsa, senza la forza di fare nulla, sdraiata sul letto e addormentata di colpo, secca, neppure la forza di darti un bacio.

Il lunedì poi è sempre un po’ dura, anche se mi sveglio con te e poi scappo a Milano, mi prendo mezza mattinata di tempo e arrivo in ritardo al lavoro, mi guardano e mi dicono "ma sei abbronzata…e qualcosa in più…".

Sarà l’amore, chissà…

One Comment leave one →
  1. 11 giugno 2007 14:47

    Sembra a volte di leggere le mie emozioni, quello che provo. il caos prima della laurea e l’amore e gli incastri e gli incroci… bella la vita. così com’è. credo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: