Skip to content

PRESSIONE SENZA SENSO

26 luglio 2006

Ho misurato la pressione. In realtà me la sono fatta misurare da mia madre. 90-60. Ecco perchè mi sentivo stanchina e accaldata! Sono sempre a pezzi con questo caldo. Davvero non volevo finire a scrivere un post sul meteo, ma tra oggi e ieri non ce la faccio proprio più.

Bene, questa pressione bassa mi darà diritto a scrivere cose senza senso, no??

Non sopporto chi si lamenta troppo. Fa caldo. Sabato e domenica s’imbianca casa, o forse si colora, dato che mia madre ha deciso che la cucina sarà verde, camera sua azzurra, la sala rosa, i bagni celesti. Camera mia avrà una parete rosso flessciante, per mia e solo mia indiscutibilmente mia decisione. Questo mi piace, ma mi mette anche nella condizione di pensare che voglio vedere il meno possibile la parete rosso flessciante: cioè: voglio andarmene di casa.

Nel frattempo bisogna sgomberare le pareti di tutta casa. Che risate isteriche che mi sto già facendo! Milioni miliardi quantità teramille chili di libri cd schifezze foto da spostare. E milioni di batteri, granelli di polvere, tirannosauri bacillosi che rinasceranno con il movimento. Già m’immagino morire assalita da una truppa di polvere arrabbiata.

Ah, stasera grigliata. Conosco solo un amico, che è quello che mi ha invitato. Ho detto di si, ma non ne ho voglia. La mia pressione bassa mi farà essere di poca compagnia. Ho già sonno. Disdire ora però, senza un alibi, mi sembra poco carino. Andrò, mi farò bella, e magari ci sarà un principe. O un rospo. Chissà.

Mancano 7 giorni alla fine del mio lavoro. Stupendo conto alla rovescia. Oggi, chissà, per ripicca?, mi hanno fatto pulire dei cestini da esterno che probabilmente non vedevano una goccai d’acqua dall’ultima glaciazione pleistocenica. Che schifo. Avrò come minimo preso l’ebola.

Devo comprare i libri per un esame, ma il programma è di 4 pagine, sono 4 libri interi più miriadi di saggi sparsi in un libro qua ed in uno là. Mi chiedo: dove li recupero? Che noia……………………

Sono morta, in realtà. La pressione non mi dà modo di connettere cervello e mani. Aiuto….. Affogo…Non respiro…Ahh. Rantolo. Mi accascio, svengo, sogno, sogno di morire, salgo al cielo, o sto scnedendo? Che ho fatto di male, cosaaaa??? Non voglio stare all’inferno, non voglio morire, aiuuuuuuuuuuuuuuuuuto!

Non ho fatto neppure in tempo a comprarmi un’urna (argomento del prossimo post).

34 commenti leave one →
  1. johnsnow permalink
    26 luglio 2006 20:02

    prendila con spirito…

    e rifletti bene una casa tua costa…comperarla e mantenerla…
    e poi un mutuo non te lo da nessuno se non hai un lavoro indetermianto…(a meno che tu non navighi nell’oro)
    io eviterei l’affitto… soldi buttati…valuta bene dove puoi arrivare…

    js

  2. 27 luglio 2006 02:48

    EHI GRILLA… SOLO 7 GIORNI. LA PRIMA VOLTA CHE HO SCRITTO SUL TUO BLOG NE MANCAVANO 34…

  3. 27 luglio 2006 08:19

    impre, si!!!venerdì prox sarò disoccupata! capisci la mia gioja immensa???

    x js: lo so, lo so. non si parla di comprare casa, nè di andare in affitto (e non navigo nell’ora, ahimè!). per ora non si parla proprio di nulla! si sogna solo… prima devo laurearmi, poi decidere se continuare a studiare o meno, poi vedere se voglio andarmene all’estero a lavorare/studiare, chiedermi mille: voglio?
    poi stilarne una lista, metterli in ordine di preferenza ed agire di consequenza…

  4. johnsnow permalink
    27 luglio 2006 08:53

    beh… allora
    tempo al tempo…

    js

  5. NEWYORKER permalink
    27 luglio 2006 11:43

    ciao grilla tutti pronti per la grande fuga!!! :)all’urna ci penseremo

  6. angien permalink
    27 luglio 2006 12:04

    Benvenuta nel mondo di quelle con la pressione bassa…io ci convivo tutto l’anno…capita anche in dicembre non solo con il caldo…!
    Una domanda? ma come fai ad essere sempre in prima pagina di Repubblica?!
    Ciao
    http://angien.blog.kataweb.it

  7. 27 luglio 2006 12:10

    Sicura sia la pressione bassa? Io ne soffro da sempre ma spesso e volentieri il tuo stesso senso di insofferenza emerge in me a causa dell’umore e non della pressione.
    Sulla casa….. bà, vorrei averne anch’io una tutta per me ma nonostante il lavoro indeterminato (come dice johnsnow)i soldi non bastano……..
    per ora goditi la tua bella parete rossa e la serata con gente nuova… ti auguro di incontrare un principe e allora forse non farai neanche più caso alla pressione… ^_^

    un abbraccio

  8. 27 luglio 2006 12:28

    simpatica…molto simpatica…

  9. lit permalink
    27 luglio 2006 12:32

    che forte la parete rossa!
    non si può certo dire che non “dia colore”!

    P.S. bacia il rospo se ne incontri uno… non si sa mai…

  10. Anonimo permalink
    27 luglio 2006 12:34

    L’arroganza dell’Heretz Israel

    La comunità internazionale sta assistendo silenziosamente e senza battere ciglio all’arroganza e allo strapotere politico-militare dello stato d’Israele.
    In maniera fredda e spietata, il piccolo ma potente stato ebraico, ha sferrato un attacco militare illegittimo e criminoso lungo la Striscia di Gaza: distruggendo case palestinesi, mettendo fuori uso la centrale elettrica, bloccando gli aiuti umanitari (alimenti, medicine e soldi) e infine assassinando – per errore, ovviamente – decine di civili inermi, tra cui donne e bambini.
    Il tutto come rappresaglia per il rapimento di un caporale diciannovenne dell’esercito israeliano, sequestrato da un fantomatico commando sbucato da un tunnel scavato sotto la sabbia…

    Se vogliamo prenderci in giro, allora va benissimo, se invece siamo seri è bene cercare di comprendere cosa sta realmente accadendo e dove porterà questa strada di terrore e violenza.
    Una possibile spiegazione è questa: «Hamas e Fatah, i principali gruppi palestinesi, rivali tra loro, hanno raggiunto oggi un accordo sul documento dei detenuti palestinesi nelle carceri israeliane, che prevede un riconoscimento implicito dello Stato di Israele. Lo ha detto Ibrahim Abu Najah, coordinatore del ‘dialogo nazionale’ sulla proposta. L’accordo è stato raggiunto dopo settimane di serrate trattative»[1]

    Avete capito? I principali gruppi palestinesi (Hamas e Fatah) stavano raggiungendo un accordo tra di loro che prevedeva, tra le altre cose, un riconoscimento implicito dello Stato d’Israele (stranamente, ogni qualvolta il processo di pace avvicina i due popoli, accade sempre qualcosa o da una parte o dall’altra…)
    Ma non è quello che ha sempre voluto Israele?
    In teoria sì, ma in pratica no!

    Per qualcuno (sicuramente la minoranza, ma che al momento controlla l’amministrazione israeliana) la pace tra ebrei e arabi non è accettabile.
    Non è accettabile per diversi motivi:
    – Da quello pratico, molto materialistico: i 3 miliardi di dollari che giungono dagli Stati Uniti ogni anno come aiuti contro il terrorismo (per favorire la pace, sic!) verrebbero meno, provocando un danno economico di non poco conto;
    – A quello spirituale o presunto tale. Vi sono delle motivazioni talmudiche, e cioè religiose che vedono Israele, come la terra promessa da YHWH (Yahweh, noto come Geova) al suo popolo eletto: gli ebrei. Non arabi!

    In quest’ultimo contesto i palestinesi che vivono illegittimamente nella “terra promessa”, sono visti come un impedimento alla realizzazione della volontà del potente loro dio e alla realizzazione dei precetti della letteratura talmudica. Precetti che attualmente controllano i vertici del sistema ebraico ortodosso e di conseguenza i vertici politico-economici.
    L’esercito israeliano, dopo aver bombardato per giorni Gaza, dopo aver fatto scappare migliaia di palestinesi, ha rivolto le proprie armate attenzioni, all’altro nemico mortale: il Libano.
    Il bilancio delle vittime civili è drammatico, si parla di oltre 60 morti civili, e i danni materiali non si contano: aeroporti, ponti, porti e strade.
    Anche in questo caso la motivazione ufficiale della “furia giudea” è il rapimento di due soldati israeliani e il tentativo di disarmare (distruggendo senza alcuna remora un paese) i miliziani degli hezbollah.

    La definizione di «terrorismo» non è unica e varia sempre dal punto di vista, ma la «strategia del terrore» ha sempre un unico scopo: “incutere paura”. In questo contesto, quello che stanno facendo le forze armate israeliane – proprio come hezbollah, hamas, fatah che tanto odiano e combattono – è proprio del terrorismo: stanno letteralmente terrorizzando e ammazzando la popolazione civile libanese. Come vogliamo altrimenti chiamarla: legittima difesa, come ha detto il povero di spirito, Giorgetto Bush?
    I due soldati sequestrati – secondo fonti interne – sarebbero stati portati in Siria oppure in Iran…

    Ci siamo capiti vero, dove vogliono arrivare (se non interverrà la comunità internazionale)?
    Dopo il Libano, i prossimi obiettivi saranno Siria e l’ex Persia (Iran), i grandi nemici d’Israele, che guarda caso (almeno per Siria e Libano) rientrano, geograficamente parlando, nel contesto dell’“Heretz Israel”, della “Grande Israele” (dal Nilo all’Eufrate).
    Un sogno molto caro all’ultradestra sionista.
    Non a caso infatti nel 1993 Ariel Sharon propose formalmente al Congresso del Likud che Israele adottasse proprio i “confini biblici” come principio fondamentale della sua politica ufficiale![2].

    Oggi, una emorragia cerebrale ha messo fuori uso Sharon, ma la missione divina della Heretz Israel è portata avanti in maniera spietata dal primo ministro Ehud Olmert, «cresciuto politicamente fra i revisionisti sionisti di destra»[3]
    Con questi sionisti che si alternano al governo (per non parlare della letteratura talmudica che guida e controlla le loro gesta) e con i terroristi dall’altra parte (per non parlare della letteratura coranica che guida e controlla le loro gesta), la strada della pace, e soprattutto dei due stati, si fa sempre più lontana.
    Facendo posto, in questa maniera preordinata e prestabilita, ad un pericolosissimo stato generalizzato di tensione e di terrore che ha lo scopo di dividere (per meglio controllare) le masse.

  11. holly3 permalink
    27 luglio 2006 12:48

    anche io soffro di pressione bassa… infatti ho cominciato a prendere l’effortil che è una bomba…sto meglio…ma non leggere le controindicazioni perchè ti viene come minimo un attacco cardiaco!!
    in questi ultimi due anni mi sono riscoperta fragile come non ero mai stata e con paure che mi stanno bloccando la vita.
    Ho cali di pressione…attacchi di panico…claustrofobia.. crisi d’ansia…
    in pratica non faccio più nulla per paura di tutto..questo.
    il brutto è che non ho mai avuto questi problemi e faccio fatica ad affrontarli…poi in molti sottovalutano dicendoti cavolate….
    PROVARE per credere e poi vediamo se non ti senti a un passo dalla famosa URNA.
    più il mondo avanza più si creano paure…

  12. 27 luglio 2006 12:50

    Mi manca vivere da solo…sono due anni che faccio la spola da casa dei miei alle varie case in affitto che mi sono trovato…Milano, Pisa, Trento, Faenza…
    ho voglia di fermarmi un po’…

    http://istericotuareg.blogspot.com

  13. 27 luglio 2006 12:53

    Holly, ma quali cavolate? Sono cose serie, molto. E te lo dice chi le ha passate. Però non lasciare che ti cancellino la vita: raccogli le energie che ti restano e vivi come al solito. Non avere fretta, e vedrai che le paure andranno sempre più indietro…
    Buona fortuna…

    http://istericotuareg.blogspot.com

  14. sgamatore permalink
    27 luglio 2006 12:57

    Credo che questi blog trovati in prima pagina di repubblica siano dei fake.
    Una foto sbiadita e una “chi sono” seminanonima (se non per la nazionalità) come quella di grilla mi fa capire che potrebbe essere chiunque e sopratutto nessuno.

  15. 27 luglio 2006 13:11

    GRILLA..continua….a sognare…una casa…tua…
    un piccolo spazio tuo….
    non lasciare che nessuno….dissolva i tuoi sogni…

  16. fidel permalink
    27 luglio 2006 13:57

    ao ‘ ieri sera sono andato a vedere il concerto di Albano Carrisi ! che voce ! mitico Albano !

  17. 27 luglio 2006 14:48

    c’ho il figlio che si lagna per i denti che gli crescono, i lavori in casa, devo montare i mobili di ikea, fa caldo; romoletto ha fame ma non mangia, saranno i denti?
    fatto sta che lo devo tenere fisso in braccio per non farlo piangere.
    Vabbe’ almeno c’e’ il sole
    per salutare romoletto
    http://www.romoletto.eu/index_ita.html

  18. Anonimo permalink
    27 luglio 2006 14:51

    consolati per la pressione
    un mese fa avevo 140/240,
    praticamente il reattore n.4 di Chernobil prima dell’esplosione.
    Tengo duro e non mollo

  19. 27 luglio 2006 15:31

    ciao…
    rieccomi…e devo già scappare.
    solo due cose. post che non credo meriti la prima pagina. vabbeh. non credo di conoscere nessuno in kataweb perchè così spesso io finisca in home. non me lo so spiegare. anche se da un certo punto di vista fa piacere e da visibilità. ma non importa. alla fine scrivo principalmente per me e per quelle perosne che mi seguono spesso, che non si fermano al post sbattuto in home page.
    comunque.
    per Sgamatore, che dice che sarei un FAKE, cosa sarà poi, beh, esisto, sono una persona in carne ed ossa, ho un nome che va al di là di quello di un’insetta. E adessso me ne vado a morire di caldo e pressione bassa a MIlano. gioja. ciao

  20. ne ho le prove permalink
    27 luglio 2006 15:44

    è sicuramente un fake.

  21. reflex permalink
    27 luglio 2006 16:34

    per il papà di romoletto..ma davvero tuo figlio si chiama così????
    anche se fosse un soprannome… cambialo perchè povero bimbo… ma poi scusa non avrebbe bisogno di un po’ di privacy a pochi mesi e già cerchi di lanciarlo.. scusa se te lo dico ma i bambini dovrebbero fare la vita da bambini..
    simpatica la blogger.. sembri giovane e la sprizzi da tutti i pori..

  22. haker1970 permalink
    27 luglio 2006 17:07

    Ma non avete propio un cavolo da fare vero???
    :-))))
    ma andate a lavorare cosi’ la casa ve la comprate!
    io me la sono comprata… lavorando sodo! :-))))
    ciao

  23. unamamma permalink
    27 luglio 2006 17:53

    Ciao a tutti.
    Mi aggiungo alla lista di quelle che ce l’hanno bassa… la pressione. Non ce la faccio (quasi) piu’. Il dottore mi ha fatto rifare le analisi e, oltre alla pressione (che già di per se mi farebbe stare a letto immobile e senza pensare a nulla perchè anche il solo pensare stanca…) è tornata a trovarmi l’anemia, mia compagna di vita che viene tenuta a bada dal caro e rosso Dobetin…

    In questi giorni ho veramente temuto di non riuscire piu’ a muovermi, credo che anche il mio cervello ne abbia risentito…!!!
    Visto che comunque non si puo’ smettere di pensare e di agire, nonostante tutto, ogni giorno si cerca di tirare avanti traendo la forza dalle ultime energie che senti di avere in corpo… lo faccio sopratutto le bambine che non capiscono perchè la mamma è così…
    a pezzi, demolita nel fisico e nell’animo.

    Quindi ogni giorno il solito tran tran, mi sveglio e sono gia in ritardo, mi alzi (e non vedo l’ora che sia di nuovo sera per tornare a letto…), meno male che c’è il marito che svuota e riprepara la lavastoviglie, preparo le piccole e le porto dalla babysitter con la macchina che ha i seggiolini ma non ha l’aria condizionata, le lascio in buone mani ma ovviamente prima di riuscire a ripartire
    devo seguire il solito rituale che consiste nell’avere (per fortuna a turno) prima una, poi l’altra bambina, piangente e implorante, attaccata ad una gamba che non mi lascia uscire di casa per andare a lavorare, quando riesco a venire via sono già una pozza di sudore, mi sembra di aver già dato fondo a tutte le mie forze, ma sono solo le 8 e mezzo del mattino…

    TOrno a casa, prendo l’altra macchina a vado verso l’autostrada… mezzo’ora al limite consentito, uscita riservata ai telepass (che
    fortuna soprattutto in questo periodo!!!), altri 10 minuti di strada e poi finalmente il parcheggio aziendale…
    8 ore davanti ad un PC (meno male che c’è l’aria condizionata), 1 ora di pausa e quando esco per andare in mensa mi prendo una botta di caldo che fa vacillare per tutto il percorso che fa dubitare della forza delle mie gambe e dei miei polmoni perchè veramente non si respira…
    Finalmente alle 6 e passa, esco, riprendo la strada del parcheggio aziendale e apro la macchina. Vengo assalita dal bollore che
    permea anche il posto di guida.

    La sera abolisco l’autostrada e prendo la strada normale. Un’ora e sono (quasi) a casa… Le mie bambine sono gia custodite, una sera cenano dalla nonna una sera dalla zia.
    Sono contente e strillano di gioia.. questo mi fa alzare la pressione e mi da la carica per arrivare fino all’ora di andare a letto.
    Le prendo e le carico in macchina (di nuovo quella senza aria condizionata che, prima di andare dalle bimbe, sono passata a
    recuperare).
    Vado a casa ma prima di salire le cucciole devono fare il loro giretto, una con il triciclo l’altra con la biciclettina…
    Una mezzoretta di rito che fa piu’ bene a me che a loro o forse fa bene a tutte e tre in parti uguali, e poi finalmente in casa, dove il bravo marito ha gia preparato la cena.

    Sono le 8 e mezzo, questa volta di sera, e finalmente si cena… di corsa perchè le bimbe cominciano ad avere sonno… sparecchiamo a
    tutta birra e “apparecchiamo” di nuovo la tavola con fasciatoio, pannoloni, salviette, asciugamano ecc.. per fare il bagnetto.
    Prima una poi l’altra, finalmente le ho tra le mani e me le posso sbaciucchiare e coccolare e abbracciare e stropicciare e solleticare e le posso sentir ridere con le loro vocine allegre, le posso veder sorridere con i loro dentini bianchi, posso leggere nei loro occhi azzurri la loro felicità e la loro serenità dopo una giornata lontane…
    Poi mentre la piccola guarda in braccio al babbo tutta soddisfatta gli animaletti alla TV, e comincia a stropicciarsi gli occhietti perchè ha sonno, mi porto la piu’ grande sul lettone… conversiamo un po’, ci leggiamo un librino, ci facciamo le coccole a vicenda… sento che le forze mi abbandonano ma resisto perchè niente di piu’ bello c’è di veder addormantare i propri figli.
    Adoro questo tran tran…
    Finalmente quando sono a letto mi sento meglio ed ho tempo per misurarmi la pressione… 95 / 55…
    Mi sento sempre così stanca ma la mia forza sono le mie bambine, sono una cura naturale per la pressione bassa, per l’anemia per l’umore nero, per le preoccupazioni… Loro sono la mia forza, sono una forza della natura.. sono la forza della vita.
    Ciao…

  24. ratman permalink
    28 luglio 2006 02:54

    ahha..
    io ho la maglia di lana
    ahah
    e me la rido.

    grilla: trovati un principe azzurro con i soldi e la casa! (oppure condivisioni, studentati, et similia…)

  25. 28 luglio 2006 07:18

    vai con la liquerizia!

  26. holly3 permalink
    28 luglio 2006 09:12

    pazzesco…ho appena letto il commento di UNAMAMMA e sembra la mia vita togliendo i bambini però.
    pressione bassa e altre rogne… macchina senza condizionatore che ti fonde schiena con sedile, dita con volante ed è già tanto non morire per un coccolone…8 ore davanti pc ma con condizionatore…pausa pranzo macchina della morte… e poi lavoro.
    la notte non dormo perchè i vicini di casa non hanno rispetto e fanno rumore o tengono un gatto a guinzaglio fuori in giardino che miagola(ovviamente).
    Per quanto adori gli animali a volte lo odio. ma poi penso che sono i padroni a non averne cura e questo mi fa stare male.
    Tornando al discorso di ansia e attacchi di panico….
    ieri sera avevo una cena di laurea di un caro amico…
    sono tornata a casa prima da lavoro…
    sapevo già come vestirmi(una delle rare volte)….
    insomma mi vesto, mi pettino, mi trucco…e aspetto le 8
    davanti la tv col ventilatore acceso…..
    passano minuti….
    mezzore…
    l’ora X si avvicina…
    il mio cuore comincia a sussultare.. sono agitata…allora mando un sms a mio moroso e gli dico che sono agitata.
    ci sentiamo al telefono ma lui forse non ha capito e mi ha dato appuntamento in un posto per poi andare da questo amico.
    mi squilla per avvisarmi che parte…
    il mio cuore e la mia testa sanno già il risultato della serata…
    gli telefono agitatissima…
    mezz’ora dopo sono in bagno a struccarmi.. mettermi in pigiama e a sentirmi una M. per non essere andata a festeggiare il mio amico.
    ogni giorno è una sfida in perdita…
    l’ansia, prima ancora degli impegni ti fa già pensare se potrai fare qualcosa o no
    assurdo…

  27. liber permalink
    28 luglio 2006 09:36

    Holly posso dare un suggerimento banale?
    io ho avuto problemi di ansia e pressione bassa. Ho cominciato a fare regolare attività fisica, non sfibrante ma molto regolare, a seconda delle possibilità, nuoto bici corsa ma anche solo passeggiate. ma molto regolare. Ha effetti davvero rilevanti. so che sembra una cavolata, ma invece funziona davvero! ci sono anche spiegazioni scientifiche (ma non me le ricordo). Prova! cominci a sentire i benefici già dopo un mesetto. Certo il tuo è un problema serio, ma proprio per questo mettersi nelle condizioni di affrontarlo meglio è importante!

  28. holly3 permalink
    28 luglio 2006 09:53

    no so che non è una cavolata perchè a casa generalmente faccio un pò di ginnastica in questi g non tanto per via del caldo ma cerco comunque anche se poco.

    pressione bassa a parte il fatto è che vengo assalita dall’ansia per ogni stupida cosa…e di conseguenza inzio a stare male.
    è la testa che fa troppo sport(paranoie)

    l’altra mattina ero in tangenziale e si è formata coda ma per poco tempo.
    mi sono sentita bloccata…caldo… agitazione.. cuore a mille…
    fortunatamente mi sono calmata dopo un pò ma cosa avrei potuto fare?
    mollare la macchina la e sperare che il camionista davanti me o altri mi “salvassero” la vita?
    il tutto sta in quei 5 secondi che ti travolgono di pensieri preoccupazioni e sensazioni… se la paura prevale sei fregato….attacco di panico
    se sei abbastanza lucido da autoconvincerti che non hai alcun motivo di preoccuparti… dopo un pò passa. ma ritornerà prima o poi.

  29. 28 luglio 2006 10:01

    10 o 20 gocce di Gutron e tutto passa…

  30. Sabry permalink
    28 luglio 2006 10:09

    E’ vero liber! Quel tipo di attacco di panico e’molto frequente anche a me.. e mi succede anche nei centri commerciali dove non vedo l’uscita o e’ molto lontana da dove sono io! Sigh!

  31. 28 luglio 2006 10:13

    bah, io non soffro di crisi d’ansia, anzi, nn so proprio neppure cosa significhi. solo pressione bassa. meno male.
    mi dispiace molto invece per chi le ha. dev’essere brutto non riuscire a tenere le redini della propria volontà…

  32. liber permalink
    28 luglio 2006 10:15

    ciao visto che mi hai risposto ti preciso una cosa, l’attività fisica deve essere di tipo aerobico, perchè è questo il tipo di attività che mette in moto certi meccanismi nel sistema nervoso, inoltre andrebbe fatta in ambienti aperti, infatti sembra che anche questo fatto influisca. ovviamente non deve essere un nuovo fattore di stress, infatti al di là della costanza non vi devono essere obiettivi di tempi, l’esercizio deve essere fine a se stesso con l’unico scopo di procurare un’oretta di benessere. io avevo trovato informazioni nel lbro “il nuovo correre è bello” di un medico sportivo enrico arcelli, poi non so, magari ce ne sono di migliori, però devo dire che in questo ho trovato semre informazioni attendibili.
    Già che ci sono (meglio un’informazione in più, al limite non te ne fai niente)ti dico anche che in un’occasione mi ero rivolta ad un neurologo, che a differenza del medico di base individua il problema nel dettaglio, senza dare generici (e se presi male pericolosi) farmaci.
    Oggi sto bene, ho qualche disturbo al sonno ma sto anche vivendo una situazione difficile, quindi è anche normale.
    baci e abbracci, coraggio, un giorno tutto ciò sarà solo un brutto ricordo!
    ciao

    P.S. ciao Grilla scusa l’invasione, spero siano tutte informazioni che non ti servano maiii!

  33. 28 luglio 2006 10:18

    figurati liber, grazie invece!
    e non si sa mai…
    ciaooo

  34. johnsnow permalink
    28 luglio 2006 11:42

    cavoli
    quante cose si imparano…

    js

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: