Skip to content

MERCATO

20 giugno 2006

Ho fatto un giro al paesello.

Un quarto d’ora a piedi, per arrivare in centro. Un caldo insopportabile, ma la bicicletta è sparita, probabilmente colpa di mia madre che ci è andata al lavoro.

Arrivo e faccio un giro per il mercato, che il martedì e il venerdì è giorno di mercato al paesello.

Milioni e milioni di persone. Sarà che il tempo invoglia ad uscire, ma quanta gente! I ragazzi che hanno finito le scuole, le nonne coi nipoti, le mamme con i figli e passeggini, le mamme senza figli ma con bicicletta, i gruppi di ragazze che si tengono per mano, le anziane che si tirano dietro il portaspesa a due ruote, gli anziani che si bevono il bianco, le badanti con i vecchissimi incartapecoriti signori, le signorebene con i barboncinibene, ARGH!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Non ho comprato nulla. Non ho guardato nulla. Ho solo cercato di uscire dalla bolgia al più presto.

E un signore mi voleva dare un foglio per convincermi a votare NO al referendum. "Ne sono già convinta, grazie". Mi ha sorriso.

   

One Comment leave one →
  1. 20 giugno 2006 11:39

    … giornata storta? a me di solito il mercato mette allegria… tranne quando i barboncinibene tentano di aggredire il mio bastardino… saranno classisti?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: