Skip to content

POST TRISTE

18 giugno 2006

Ma in fondo devo volermi bene, più bene che a tutti.

A volte penso che ci sia una parte di me che mi sia un po’ mamma, che mi rimbocchi le coperte, che mi dia una carezza quando piango. Ed è una mamma attenta, che mi vuole tanto bene. A volte penso che dovrei ascoltarla di più, che dovrei volermi più bene. E questo significherebbe allontanarmi da chi mi fa soffrire, da chi pensa solo a sè, da chi mi vuole sempre pronta bella sorridente.

Mi sto aprendo come mai prima, mi sto regalando completamente a chi forse non mi vuole. E mi chiedo quanto questo mi farà stare male (dico: più di quanto non stia già facendo ora), quanto sia sano per me, quanto sacrificarmi faccia valere la pena di quei bei, ma pochi, momenti con lui. (In realtà, forse, una risposta già c’è)

Dovrei andarmene, vero?

Dovrei lasciarlo. Ma sarebbero tutti rimpianti di aver gettato la spugna. Non farlo però è non proteggermi, lasciarmi sola in una tempesta del deserto, in un mare splendido di sabbia gialla, ma sempre deserto. Cosa devo fare? Scappare dal dolore, o rischiarlo? L’uno esclude la scoperta, ma protegge. L’altro promette lacrime, ma anche risate a crepapelle.

Che post-suicidio.

(Domani sarò più allegrastupidaridente???)

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: